• Home
  • Blog
  • Articoli
  • Il Manifesto della comunicazione non ostile ha compiuto 4 anni!

Il Manifesto della comunicazione non ostile ha compiuto 4 anni!

Il 17 febbraio 2021 è stato il quarto anniversario del “Manifesto della comunicazione non ostile” progetto di sensibilizzazione contro la violenza delle parole. L’uomo, a differenza di tutti gli altri esseri animali, per esprimersi ha la capacità di usare anche il linguaggio verbale. La scelta delle “parole giuste” dá la possibilità di comunicare una notizia, oppure di esprimere un pensiero, un sentimento o un’idea. Nel XXI secolo con la nascita del mondo del web abbiamo la possibilità di usare le nostre parole per raggiungere tante persone, anche lontane da noi. Questo sicuramente è un aspetto positivo della situazione, ma purtroppo alcune persone fanno un uso improprio delle parole causando a volte circostanze spiacevoli o addirittura dolore e problemi seri ad altri individui. Il manifesto è una carta che elenca 10 regole per migliorare lo stile e il comportamento di chi sta in rete. Vuole favorire comportamenti rispettosi e civili per avere una rete accogliente e sicura per tutti gli utenti. Tradotto in 31 lingue e adattato per 6 diversi ambienti (politica, pubblica amministrazione, aziende, infanzia, sport e scienze) dopo 4 anni ha raggiunto milioni di persone. Il primo a firmare il manifesto è stato il famoso cantante Gianni Morandi e poi sono seguite tante adesioni. Il dottor Roberto Burioni, l’astronauta Umberto Guidoni, il geologo Mario Tozzi, l’autrice di superquark Barbara Gallavotti sono solo alcuni dei sostenitori del progetto.

Le 10 regole sono:

  • Virtuale è reale
  • Si è ciò che si comunica
  • Le parole danno forma al pensiero
  • Prima di parlare bisogna ascoltare
  • Le parole sono un ponte
  • Le parole hanno conseguenze
  • Condividere è una responsabilità
  • Le idee si possono discutere. Le persone si devono rispettare
  • Gli insulti non sono argomenti
  • Anche il silenzio comunica

Diffondere e rispettare tutti i punti del manifesto è importante per favorire un cambiamento e avere sempre più persone che fanno un uso appropriato delle parole.

VIRGINIA STELLI  classe 3 A