Tutti gli articoli: Istituto Mazzotti di Treviso

Il Covid-19 ha mostrato la vera faccia delle persone

Una volta scoperto che veniva da Wuhan, in Cina, si sono manifestate forme di razzismo e xenofobia gratuite verso gli asiatici e gli immigrati in generale. Sapevamo già che non piacevano, la gente ha solo trovato un modo per non passare apertamente per razzista, importa di più questo che non esserlo davvero. Tutto a un […]

Ho iniziato a provare una forte solitudine

(…) Ho iniziato a provare una forte solitudine, così tanto forte che non riuscii a pensare ad altro oltre a questa mancanza. A questo si è aggiunta la paura verso questo virus, ogni volta che i genitori tornavano dal lavoro, perché avevamo più probabilità di contrarre questa malattia avendo contatti con gli altri. La situazione […]

Il coronavirus ci ha cambiati tutti

(…) Il coronavirus ci ha cambiati tutti, ha fatto soffrire un sacco di gente e ne ha portato via tanta, un periodo buio per tutti ma che comunque siamo riusciti a gestire, con difficoltà, ma ne siamo usciti. La gente si ricorderà di questo ma in realtà bisogna ricordarsi di tanti altri fatti, le diverse […]

Figliolo, mi ricordo l’anno del 2020 come fosse ieri

Avevo quasi 18 anni e, a gennaio come tutti gli anni precedenti pensavo che sarebbe stato l’anno migliore di sempre: il mio anno. Così, purtroppo, non fu. A gennaio iniziarono a parlare del “coronavirus” proveniente dalla Cina, forse, o comunque da Oriente. Voci dicevano che sarebbe stato un raffreddore – magari un po’ più forte, […]

La mia stanza mi sembrava una cella

La mia stanza mi sembrava una cella dov’ero prigioniera di me stessa. Comunque mi ritengo tutt’oggi fortunata ad aver passato la quarantena a casa mia e in salute. So benissimo che c’era chi doveva rimanere in ospedale in terapia intensiva o chi stava perdendo i propri cari, senza poterli salutare. Quel periodo è stato utile […]

Non era possibile avere alcun contatto fisico

Non era possibile avere alcun contatto fisico o visivo con le altre persone, se non online. In poco tempo cominciarono a mancarmi le abitudini quotidiane e tutte le persone che ne facevano parte. Ebbi però modo di “conoscere meglio” le persone che da sempre vivevano con me, ma che nella vita di tutti i giorni […]

I miei ricordi del 2020

(…) Personalmente ho trovato difficile dover affrontare tutto questo, così giovane con la voglia di stare in contatto con gli altri e soprattutto in un momento del genere, anche se ciò non è stato possibile. In quanto volontaria della protezione civile ho avuto modo di vedere da vicino la paura tra la popolazione, a volte […]

Il 2020 è stato un anno atipico

Ho sempre pensato che nulla succede per caso e quella malatttia il suo perché ce l’aveva. Eravamo abituati a pensare di essere ‘evoluti’, pensavamo che con la tecnologia e tutte le scoperte mediche che avevamo fatto tutto fosse possibile, pensavamo di essere padroni del mondo, di poter vivere senza preoccuparsi degli altri, tutti pensavano a […]

La mia quarantena

Come l’ho passata? Vissuta? Ci sarebbe una parolina magica da utilizzare, ma è volgare e quindi mi adeguerò all’ambito scolastico: uno schifo. Mi scusi prof, per il mio francesismo, ma quella parolina avrebbe espresso la mia situazione, non perché è stato un periodo sempre in caduta, ma per le situazioni createsi intorno a me. Dell’esterno […]

All’inizio è stato spaesante

Non avevo compreso la situazione e non sapevo come comportarmi. Quanto sarebbe durato, come avrei passato il tempo, se fosse peggiorato il virus, erano tutte cose che non sapevo. Non è stato semplice, ogni giorno desideravo sempre di più poter avere una casa per me, anche solo un piccolo appartamento, per poter assaporare la solitudine […]

Tra vent’anni

Oggi ricordo il lontano 2020, un anno diverso e particolare, che ha stravolto la società fino ai giorni d’oggi.  Prima di allora, la mia vita era quella di una studentessa di quarta superiore, che cercava di conciliare la propria vita privata con lavoro, passioni e studio. Ricordo il giorno in cui sentimmo per la prima […]

Sono morte tante persone

(…) Sono morte tante persone, non c’era più posto nei cimiteri, nei forni per cremare le persone; i cadaveri venivano spostati da regione a regione, per essere cremati o sepolti. La regione più colpita d’Italia fu la Lombardia: ho un ricordo impresso nella mente riguardo a ciò. I cadaveri, provenienti da Bergamo, vennero spostati con […]

Tra vent’anni

Quando ti guardo e vedo come ti diverti a giocare nell’erba, il ricordo passa a quella che è stata la mia giovinezza. A quando avevo la tua età, a quand’ero molto più giovane e da un giorno all’altro si è passati da vivere le nostre quotidianità ad essere travolti da quella che è stata una […]

Quando avevo 18 anni

Quando avevo 18 anni dovete sapere che il mondo ha passato un periodo molto difficile, sotto tutti gli aspetti. Tutto si è fermato, per un bel po’, ogni paese nel momento in cui serviva per cercare di arginare i contagi. In Italia a fine febbraio tutto si è bloccato. Scuola, lavoro, sport. La vita si […]

Nel marzo del 2020

Nel marzo del 2020 ebbe inizio un periodo molto buio per il nostro Paese ma anche per tutto il mondo. Alla festa di carnevale, il 27 febbraio, tutto era molto incerto, non si sapeva ancora bene di cosa si trattasse… il coronavirus veniva ancora visto come una cosa lontana da noi, ma dopo pochi giorni […]